• testata
  • testata
  • testata

ISPM-15

(International Standards for Phytosanitary Measures)

logo

L' ISPM-15 (International Standards for Phytosanitary Measures) siglata dalla FAO è una normativa internazionale che prevede l’applicazione di misure fitosanitarie agli imballaggi in legno destinai al commercio internazionale.

In particolare questa normativa è stata introdotta per ridurre la diffusione di parassiti ed organismi nocivi nel mondo.


Infatti l'imballaggio in legno grezzo, se non trattato con le opportune procedure, è un materiale che può facilmente ospitare organismi nocivi che potrebbero contaminare la flora dei paesi destinatari dell’imballo.

Il trattamento del legno può essere effettuato a calore (HT - Heat Treatment) o, in alternativa, attraverso la fumigazione (MT - Metil Bromide).
Con il trattamento termico il materiale da imballaggio in legno viene riscaldato ad una temperatura di almeno 56°C e per un minimo trenta minuti.
Il trattamento di fumigazione, invece, prevede che l'imballaggio in legno debba essere esposto alla fumigazione attraverso l’utilizzo del Bromuro di Metile. Si fa presente che, come da comunicato della Direzione Generale del Dipartimento per la Sanità Pubblica Veterinaria, per la nutrizione e la sicurezza degli alimenti, a far data dal 19 marzo 2010 non è più consentitol'utilizzo dei prodotti fitosanitari a base della sostanza attiva bromuro di metile.

Il trattamento ISPM-15 può essere effettuato sull'imballo in legno prima di costruire l'imballaggio o sull'imballaggio già assemblato. Dopo aver eseguito questi processi l'imballaggio può essere siglato con il marchio IPPC/FAO che ne attesta la conformità allo standard ISPM-15.

di seguito si elencano i paesi che richiedono destinatari degli imballi presso cui è obbligatorio l’esecuzione del trattamento ai sensi della normativa ISPM-15

Paesi che richiedono il Marchio
L'ISPM-15 della FAO è stato sottoscritto da più di 120 Paesi aderenti al WTO, vale a dire che gli Stati concordano con il contenuto dello Standard stesso ma non è detto che abbiano già provveduto ad introdurlo nelle proprie regolamentazioni nazionali e ad applicarlo.

Stati sottoscrittori ISPM-15

Gli Stati che hanno sottoscritto l'ISPM-15 della FAO sono:

Algeria, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Canada, Channel Islands, Cile, Cina, Cipro, Colombia, Costa Rica, Croazia, Cuba, Danimarca, Distretto di Columbia, Ecuador, Egitto, Estonia, Filippine,Finlandia, Francia, Germania, Giamaica, Giappone, Gibilterra, Giordania, Grecia, Guadalupa, Guam, Guatemala, Guinea francese, Honduras, India, Indonesia, Irlanda, Irlanda del Nord, Isle of man, Isole Marianne Sett., Isole Vergini, Israele, Italia, Kenya, Korea, Lettonia, Libano, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Martinica, Messico, Monaco, Nicaragua, Nigeria, Norvegia, Nuova Zelanda, Oman, Paesi Bassi, Panama, Paraguay, Perù, Polinesia Francese, Polonia, Portogallo, Portorico, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Domenicana, Romania, Russia (Federazione Russa), Samoa, Samoe Americane, Senegal, Serbia, Seychelles, Singapore (Repubblica di Singapore), Siria, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti, Sud Africa, Svezia, Syria, Tailandia, Taiwan, Trinidad e Tobago, Turchia, Ucraina, Ungheria, Unione Europea, Uruguay, Venezuela, Vietnam.

PACKING | 1, Località Torre Lupara - 81050 Pastorano (CE) - Italia | P.I. 03294180611 | Tel. +39 0823 654345   - Tel. +39 0823 1821145 | Fax. +39 0823 883772 | info@packingsrl.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy